Filosofia e gusto del Padiglione Spagna #expospain2015

Filosofia e storia del Padiglione Spagna #ExpoSpain2015
11 Flares Twitter 0 Pin It Share 0 Google+ 1 Facebook 10 Email -- LinkedIn 0 Filament.io 11 Flares ×

Il Padiglione Spagna ha una struttura particolare che ricorda per metà una serra, riportando il visitatore al concetto della “coltivazione” e l’altra metà l’innovazione.
Le valigie poste all’ingresso prendono il volo e accompagnano il visitatore all’interno della struttura dove scopriamo che il vero viaggiatore è il cuoco che conserva nella sua valigia e su fogli di carta tutti i principi del cucinare sano.
Da questo momento in poi, hanno inizio il viaggio e l’esplorazione del territorio e della cucina spagnola su maxischermi con foto, video e un lungo tavolo interattivo con videogrammi che ripercorrono le fasi di preparazione delle pietanze tipiche spagnole come le tapas.
Sono rimasta davvero sorpresa da 3 aspetti:
– l’intercapedine vetrosa dove scorre l’olio d’oliva;
– la sala principale fatta di vetri che proiettano contemporaneamente volti e piatti;
– il pavimento che trovate verso l’uscita che rappresenta il DNA del pomodoro.

In onore della settimana dedicata alla Comunità Autonoma di Castiglia e Leòn, abbiamo avuto la fortuna di degustare dei vini pregiati grazie a Miguel Garcìa Velasco, Responsabile della “Ruta de vino Cigales” che ha diretto l’incontro, e allo chef David Lòpez Pardo del ristorante Bodegòn El Ciervo di Valladolid.
In Spagna il vino ha un ruolo sociale e favorisce l’aggregazione tra amici, conoscenti e sconosciuti. Quando ci si incontra ognuno ha il compito di portare un vino diverso e di trascorrere la serata degustando vini e scoprendo nuovi sapori.
Ho avuto il piacere di assaporare due vini: uno leggero, detto anche chiaretto, dal sapore fruttato, ideale per aperitivi; e uno rosso, barricato per 25 mesi, dal colore rosso intenso e dal sapore balsamico e frutti di bosco come lampone e mora.

Sapete quanto dura un brindisi in Spagna? Circa 3 ore … alla salute 😉

⇒ Da non perdere
Il Padiglione Spagna ospita numerose attività.
Nella settimana da lunedì 28 settembre a sabato 3 ottobre sono previste degustazioni di vini e formaggi tipici della regione di Castiglia La Mancia.
Mercoledì 29 settembre lo chef Quique Dacosta dell’omonimo ristorante di Dénia, nei pressi di Alicante (tre stelle Michelin), sarà il protagonista di un incontro sul tema “Paesaggi trasformati”, nel corso del quale racconterà da dove trae ispirazione per le sue ricette.

Per aggiornamenti
Visita il sito http://www.pabellonespana2015.com
Facebook: Expo Spain 2015
Twitter: @Expospain2015
Instagram: expospain2015

 

 

 

Cesy83

Dal volontariato alla progettazione, dal marketing/comunicazione ai social media: sono amante delle nuove tecnologie con la voglia di accrescere le mie conoscenze e competenze nell'ambito della Social Media Strategy. Dopo la vincita del contest #MyPugliaExperience, organizzato da Viaggiare in Puglia e Cts Viaggi, ho creato un Experience Blog www.ridieassapori.it con l'intento di esprimere e valorizzare il mio interesse e amore per il territorio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *